Home » Headline, attualità

Taormina. Piena sinergia tra il sovrintendente ai Beni culturali e ambientali di Messina, Salvatore Scuto e il sindaco Mauro Passalacqua. Vari sopralluoghi per definire un piano programmatico in alcuni cantieri aperti

18 dicembre 2010

Il parcheggio Lumbi

Il parcheggio Lumbi

Taormina. Piena sinergia tra il sovrintendente ai Beni culturali ed Ambientali di Messina, Salvatore Scuto ed il sindaco Mauro Passalacqua, allo scopo di sciogliere alcuni nodi di cui da tempo si discute. Si è svolto, infatti, un importante sopralluogo, alla presenza del presidente del Consiglio comunale, Eugenio Raneri, per definire un piano programmatico in alcuni cantieri aperti ed altri da realizzare. E’ stata affrontata, per esempio, la questione della scala panoramica che avrebbe dovuto sovrastare l’unicum di epoca tardo-romana che si trova attualmente al di sotto del nascituro parcheggio “Porta Pasquale”. Sulla materia si è registrata, adesso, la linea più morbida da parte della Soprintendenza e sarà ripristinato il vecchio percorso a gradini che tagliava l’ansa naturale formata dal parcheggio. Questa soluzione, avrà, praticamente, la stessa funzione di quanto preventivato in precedenza. Vi sono novità anche per quanto riguarda la pavimentazione della terrazza dell’area di sosta. L’indirizzo è quello di realizzarvi stalli dove poter ospitare i mezzi. Si è, comunque, decisa la qualità del lastricato ed eventualmente, sarà anche pensata la collocazione di uno stemma della “Città del Centauro”. Ma la delegazione ha anche attuato un passaggio presso il parcheggio “Lumbi”. Qui si vogliono realizzare i famosi ascensori di collegamento che dalla terrazza dell’area in questione condurranno direttamente alla via Fontana Vecchia e quindi a pochi passi dal centro storico. Una questione la cui risoluzione viene attesa da anni e che potrebbe radicalmente cambiare il sistema di approccio al centro storico dei visitatori “mordi e fuggi”. Una questione che viene considerata di vitale importanza nel quadro di risparmio complessivo attuato dalla Giunta di Passalacqua, che con l’attuazione degli elevatori potrebbe eliminare una spesa di circa 400 mila euro all’anno. E’ questo il costo quantificato del servizio di bus-navetta che collega attualmente l’area di sosta che con la struttura in funzione non avrebbe più senso di esistere. Ma vi è stato anche spazio per visitare la chiesa di “S. Nicolò di Bari”. La Basilica Cattedrale della “Perla” è stata ispezionata in compagnia di Padre Salvatore Sinitò. Come si ricorderà il tempio cristiano è stato palcoscenico, di recente, di opere di restauro. Adesso sono necessari alcuni aggiustamenti a quanto fino a questo momento realizzato. L’esito dell’incontro è contenuto in un protocollo d’intesa che farà fede quando poi si dovranno puntualizzare le decisioni in questo momento solamente abbozzate.



Condividi
  • Print
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • RSS
  • Twitter

2 Comments »

  • Annamaria N. said:

    penso che in alcuni luoghi che godono di panorami privilegiati, come la terrazza di questo nuovo parcheggio, la terrazza del parcheggio Porta Catania, il Belvedere, la terrazza a metà strada scendendo verso l’Isola Bella a piedi dal Belvedere, in tutti questi luoghi se il Comune desse una parte dello spazio in gestione ad una caffetteria carina che si gestisse gli spazi in modo elegante e consono, ci guadagneremmo tutti in immagine e gestione di questi luoghi alcuni dei quali sono abbandonati a sè stessi

  • francesco said:

    condiviso…spero proprio che sulla terrazza del Porta Pasquale non vengano realizzati degli stalli per le macchine, si avrebbe una visìone bruttissima, soprattutto dalla funivia, mezzo utilizzato da migliaia di turisti, ma bensi’ un piccolo parco verde, magari con alberi, piante, panchine, fontana, dover poter rilassarsi e gustare il panorama.