Giardini. Riscaldamenti non funzionanti: rientro “gelato” a scuola per numerosi alunni della cittadina naxiota

Studenti con i giubbotti nelle scuole di Giardini

Giardini. Rientro “gelato” per gli alunni giardinesi che tornando a scuola dalle vacanze natalizie hanno trovato i riscaldamenti non funzionanti. Una situazione che ha arrecato non pochi disagi, considerate anche le temperature rigide di questi ultimi giorni, e preoccupazione tra i genitori molti dei quali hanno preferito prelevare i loro figli dai vari plessi e riportarli a casa. L’inconveniente più grave si registra nell’edificio che ospita la scuola secondaria di primo grado di Mastrociccio dove il problema riguarda la caldaia, mentre a Pallio e Schisò i termosifoni sono stati riavviati già nella mattinata. Un discorso a parte merita il plesso di Calcarone che ospita la scuola Primaria e quella dell’Infanzia dove la caldaia non ha potuto funzionare a causa dell’inefficienza dei motori elettrici che alimentano la rete idrica che serve l’intero quartiere e che ha costretto l’Amministrazione a disporre la chiusura della struttura scolastica per oggi e domani in attesa di ripristinare le normali condizioni igienico-sanitarie. Una nota di “rimprovero” arriva dal leader dell’aggregazione “Giardini Naxos bene comune”, Agatino Salvatore Bosco, che punta il dito sulla mancata programmazione della manutenzione e ha annunciato la presentazione di un’interrogazione da parte del consigliere, Antonella Arcidiacono.
Francesca Gullotta