Castelmola. Nino Raneri: “Troppi ritardi nell’affrontare l’emergenza neve”

Castelmola sommersa dalla neve

Castelmola. “Troppi ritardi nell’affrontare l’emergenza neve a Castelmola”: a dichiararlo è il capogruppo di opposizione, Nino Raneri. “Si è trattato di una calamità naturale – spiega il consigliere comunale Raneri – e non dò nessuna colpa all’attuale Amministrazione guidata dal sindaco Orlando Russo. Qualsiasi primo cittadino si trovi a governare con l’antico borgo sommerso dalla neve non può fare sicuramente miracoli. Qui non siamo a Cortina d’Ampezzo dove sono già preparati per questi tipi di eventi. Castelmola è un paesino che si trova su una collina a pochi km da Taormina. Il sindaco Russo, però, deve pensare a gestire meglio la nostra cittadina anziché continuare a fare annunci che poi rimangono tali. Nei giorni scorsi aveva fatto sapere alla cittadinanza che ci sarebbero stati interventi con numerose ruspe per liberare il centro storico e le periferie dalla neve, ma ciò è avvenuto solo in parte. A distanza di giorni dalla fitta nevicata ci sono ancora famiglie isolate o comunque con gravi difficoltà a uscire dalle proprie abitazioni. Il mio non è un attacco all’Amministrazione, ma solo un invito a essere più presenti quando si tratta di emergenze di questo tipo. Anziché aspettare 24 ore per fare partire i mezzi di soccorso, serve maggiore celerità. Il Comune ha personale dipendente che è in grado di guidare i mezzi di soccorso. Quando si verificano tali fenomeni meteorologici, nessuno deve fare il protagonista, ma è necessario tirarsi su le maniche della camicia e lavorare. C’è stato chi, in mezzo alla neve, si è fatto fotografare con alcune buste di plastica attorno alle scarpe solo per manie di protagonismo. Quello che serve è maggiore attenzione per il territorio e meno foto postate sui social network”.